(Ti-Press / Benedetto Gall)

Il bus dei frontalieri "deve ripartire"

Berna avvia le verifiche per sbloccare la situazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Continuano gli sforzi per ripristinare la linea di bus transfrontaliera tra Capolago e Porto Ceresio, sospesa lo scorso 18 dicembre in seguito al "sequestro amministrativo" del veicolo operato dalla polizia stradale dopo il valico italiano, in mancanza di un'autorizzazione internazionale.

L'Ufficio Federale dei Trasporti ha avviato le verifiche per riuscire a sbloccare la situazione, il comune italiano dal canto suo si rivolge alla Regione Lombardia,e le autolinee Mendrisiensi chiedono un'autorizzazione provvisoria per far ripartire il collegamento.

L'intenzione è quella di giungere in un secondo tempo a un quadro generale della situazione, che possa portare ad un accordo che comprenda tutte le linee transfrontaliere con l'Italia.

RedMM/CSI


Condividi