I 52 ragazze e ragazzi della giuria della Svizzera italiana del Young Audience Award 2019 (Castellinaria)

Cinema giovane d'Europa

Anche a Massagno lo "Young Audience Award", votato da una giuria composta da ragazzi tra i 12 e i 14 anni

L'ottava edizione dello Young Audience Award, festival dedicato al cinema giovane, si è tenuta domenica 5 maggio in ben 55 località europee, tra cui Zurigo e Massagno. Durante la giornata sono stati proiettati contemporaneamente 3 film europei pensati per un pubblico di adolescenti e ogni località ha votato con una sua giuria composta da giovani tra i 12 e i 14 anni.

La Svizzera ha partecipato a questo progetto per la prima volta l'anno scorso, coinvolgendo alcuni festival di cinema per ragazzi. Quest'anno è toccato organizzativamente anche al festival bellinzonese Castellinaria, che al Lux di Massagno ha raccolto le adesioni entusiastiche di 52 ragazzi (limite massimo consentito).

"Lo scopo è sicuramente far conoscere il cinema europeo", ha spiegato ai microfoni RSI Anna Neueschwander, coordinatrice dell'evento per il Ticino, "perché questo è il compito della European Film Academy".

"Abbiamo creato l'associazione Young Audience Award Svizzera", prosegue Neueschwander, "che riunisce varie manifestazioni locali per giovani dalle quattro regioni linguistiche, ovvero lo Jugendfilmtage di Zurigo, lo Zoomz  di Lucerna, il Cinéma Jeune Public di Losanna, e ovviamente a Bellinzona abbiamo Castellinaria, una realtà importante per il cinema per ragazzi che non poteva mancare".

La premiazione viene trasmessa in streaming
La premiazione viene trasmessa in streaming (yaa.europeanfilmawards.eu)

L'evento ha avuto luogo in 34 paesi che hanno dialogato tramite un collegamento live coordinato da Erfurt, in Germania.

Una volta convogliati i risultati nazionali e annunciati tramite videoconferenza dai rappresentanti di ogni giuria, si è svolta una cerimonia di premiazione, visibile in diretta in streaming sul sito yaa.europeanfilmawards.eu.

Per la cronaca, il film premiato è Fight Girl di Johan Timmers (2018), una produzione olandese e belga, che porta gli spettatori nella vita di Bo, una ragazzina di 12 anni, che dopo il divorzio dei genitori trasloca nella periferia di Amsterdam con la mamma e il fratello.

CSI/Bleff/MZ
Condividi