Il bellinzonese ha sempre promosso un cinema poetico
Il bellinzonese ha sempre promosso un cinema poetico (keystone)

Un Quartz per Renato Berta

Il premio d'onore del cinema svizzero 2016 gli verrà consegnato il prossimo 18 marzo da Alain Berset

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il premio d’onore del cinema svizzero 2016, riconoscimento alla carriera, è stato attribuito a Renato Berta, direttore della fotografia, per l’insieme della sua opera cinematografica. Il trofeo Quartz – che ha un valore di 30'000 franchi – gli verrà consegnato il 18 marzo prossimo dal consigliere federale Alain Berset allo Schiffbau di Zurigo.

Gli esordi del bellinzonese sono legati alla nouvelle vague elvetica, ma egli ha anche collaborato con produttori francesi  e di altri paesi. Ha al suo attivo oltre un centinaio di pellicole.

Oltre ad aver fortemente influenzato il cinema europeo d’autore degli ultimi decenni, Berta si è sempre occupato anche di politica culturale e ha promosso un’intensa cooperazione tra registi e tecnici al fine di realizzare film coerenti e pertinenti. Il cinema da lui difeso è un cinema di alta qualità, che lascia ampio spazio alla poesia.

mrj

Dal TG20:

Un Quartz per Renato Berta

Un Quartz per Renato Berta

TG 20 di giovedì 25.02.2016

Dall'archivio:

Condividi