Sepúlveda, qui in un'immagine risalente al 2009 (keystone)

È morto Luis Sepúlveda

Lo scrittore cileno è deceduto a causa del coronavirus presso l'ospedale di Oviedo, in Spagna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo scrittore cileno Luis Sepúlveda è morto giovedì a causa del coronavirus. Aveva 70 anni. Avvertiti i primi sintomi il 25 febbraio, era stato ricoverato all’ospedale di Oviedo, in Spagna.

 

L'autore conseguì la fama internazionale con “Il vecchio che leggeva romanzi d'amore”, pubblicato in italiano nel 1993, e con “Storia di una gabbianella e di un gatto che le insegnò a volare”, diventato un film d'animazione che lo consacrò come scrittore non solo per un pubblico adulto ma anche per i più giovani.

Combattente e attivista, nemico del neoliberismo, Sepúlveda fu arrestato due volte e costretto all'esilio durante la dittatura di Pinochet in Cile. Lo scorso maggio, il celebre scrittore fu ospite della RSI in una serata pubblica presso l’auditorio Stelio Molo.

Luis Sepulveda

Luis Sepulveda

Il Quotidiano di lunedì 13.05.2019

Sepulveda vittima del coronavirus

Sepulveda vittima del coronavirus

TG 20 di giovedì 16.04.2020

 
ANSA/PSo/EnCa
Condividi