La nave di Oseberg, scoperta in Norvegia e conservata in un museo di Oslo: con imbarcazioni come queste i navigatori vichinghi si spinsero a ovest della Groenlandia
La nave di Oseberg, scoperta in Norvegia e conservata in un museo di Oslo: con imbarcazioni come queste i navigatori vichinghi si spinsero a ovest della Groenlandia (wikimedia commons)

I vichinghi 500 anni prima di Colombo

Nuove ricerche permettono di datare il loro primo insediamento: erano in America nel 1021

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il primato di Cristoforo Colombo scopritore dell'America era in realtà già caduto. Le saghe della letteratura norrena narrano di esplorazioni a ovest della Groenlandia e negli anni '60 la scoperta dei resti dell'insediamento di L'Anse aux Meadows, sull'isola canadese di Terranova, aveva permesso di provare la presenza vichinga sul continente. Quello che mancava era una datazione precisa, che ora c'è: il 1021, secondo la ricerca dell'Università di Groningen pubblicata mercoledì dalla rivista Nature.

Una colonia dei grandi navigatori nordici esisteva dunque già 1'000 anni fa. Gli esperti olandesi sono arrivati a questo risultato analizzando una serie di resti lignei lavorati in modo inequivocabile da popoli che usavano il ferro, un materiale sconosciuto ai nativi americani. Il calcolo è stato favorito da un evento cosmico del 992, che ha lasciato traccia negli anelli dei tronchi di albero.

ANSA/pon
Condividi