Il cast si è meritato un lungo applauso
Il cast si è meritato un lungo applauso (mrj)

Un Dante teenager

Teen Dante: un musical che racconta l'adolescenza del sommo poeta e il suo amore per Beatrice

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si è tenuta venerdì sera la seconda e ultima rappresentazione di Teen Dante alla Sala Teatro del LAC di Lugano, un musical che racconta l'adolescenza di Dante Alighieri. Un Dante che non sa come avvicinarsi al suo idolo Guido Cavalcanti, per il quale nutre un'ammirazione immensa, da vero e proprio fan.

Un Dante che si innamora di Beatrice quasi per necessità: il suo maestro e mentore Brunetto Latini gli suggerisce infatti che l'amore gli permetterà di scrivere meglio: "Esso però deve essere astratto, segreto e infelice". È così sarà: il futuro autore della Divina Commedia scriverà, spinto dai propri sentimenti il sonetto che lo farà  entrare nelle grazie di Cavalcanti.

Il giovane Dante Alighieri, al centro
Il giovane Dante Alighieri, al centro (mrj)

Un musical moderno

Tutte queste vicende vengono cantate da una troupe di 15 attori accompagnati da un'orchestra composta di 11 musicisti, diretti da Francesco Bossaglia. Una musica moderna, con sonorità pop, rock, elettroniche e orientali.

Modernità nella musica e nei costumi di scena
Modernità nella musica e nei costumi di scena (mrj)

Un adolescente come tanti

Nella pièce, scritta da Mariella Zanetti, il sommo poeta - interpretato da Valentino Mannias - è raffigurato come un giovane un po' goffo, impacciato, a disagio nella propria pelle, ma allo stesso tempo arrogante e sicuro del proprio talento. Caratteristiche, insomma, comuni ai suoi coetanei del 2015, che formavano parte del pubblico presente in sala. E forse lo spettacolo è riuscito a facilitare loro l'approccio ai testi che studieranno sui banchi di scuola... Una rappresentazione che, in ogni caso, è piaciuta, a giudicare dal lungo applauso che ne ha segnato la conclusione.

mrj

 

Condividi