(keystone)

All'EPFL una pista per l'Hyperloop

Inaugurata l'infrastruttura che permetterà di testare il sistema di trasporto sottovuoto ultra-rapido

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Hyperloop potrebbe essere il trasporto ad alta velocità del futuro per merci e passeggeri inviati in capsule all'interno di tubi a bassa pressione. Il Politecnico federale di Losanna (EPFL) e la start-up Swisspod hanno ora costruito il primo impianto di test funzionante in Europa.

L'infrastruttura del campus di Ecublens, appena inaugurata, ha la forma di un anello di alluminio fuso di 40 metri di diametro e 120 metri di lunghezza. La struttura, piena di sensori, è stata sviluppata dal Laboratorio dei sistemi elettrici distribuiti del politecnico vodese e permetterà la simulazione di una pista Hyperloop infinita. Le prestazioni dei sistemi di propulsione saranno testate nel vuoto in scala 1:6.

La pista ha come obiettivo lo studio sperimentale della propulsione magnetica e della levitazione delle capsule, in modo da poterne ottimizzare la progettazione. Secondo la start-up Swisspod, una soluzione potrebbe essere sul mercato entro quattro o cinque anni.

Per saperne di più: il comunicato stampa dell'EPFL in francese.

ATS/eb
Condividi