I droni contro il coronavirus

La tecnologia sviluppata in Giappone per sanificare in breve tempo i grandi luoghi di aggregazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Usare velivoli leggeri senza pilota per proteggere le persone dal coronavirus. Un’azienda giapponese sta compiendo dei test nella città occidentale di Otsu, con l’obbiettivo di sanificare velocemente i seggiolini degli stadi, per garantire la sicurezza del pubblico durante i grandi eventi.

Un’idea nata probabilmente in vista delle olimpiadi di Tokyo 2021. Il piccolo drone può portare fino a 10 litri di soluzione antisettica, e durante le prove, volando a 2 metri di altezza al di sopra delle tribune, in 30 minuti ha sanificato 3'000 posti.

Il risultato sarebbe migliore di quelli ottenuti da analoghi esperimenti in corso in diversi paesi  (come in Cina e ad Atlanta gli Stati Uniti) e l’azienda nipponica ha garantito che l’affidabilità dei suoi droni migliorerà col passare del tempo.

OrtellRo
Condividi