Un caffè in provetta

Gli scienziati a Helsinki hanno sviluppato la coltura in laboratorio di cellule vegetali per arrivare a una bevanda sostenibile

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un nuovo caffè sta nascendo a Helsinki. Arriverà nelle tazze senza aver mai visto una pianta. I ricercatori, grazie alla tecnologia, sono infatti al lavoro per sostituire la tradizionale produzione con una versione sostenibile.

L'obiettivo degli scienziati è di evitare che il caffè continui a essere un prodotto problematico. I cambiamenti climatici hanno reso le piantagioni meno produttive e spinto i coltivatori a deforestare sempre nuove aree. Una questione particolarmente sentita dai finlandesi, i più grandi consumatori di caffè al mondo con oltre 10 chili a testa all’anno.

Gli analisti sensoriali finora hanno potuto solo gustare la bevanda, ma non ingerirla. Dopo l’assaggio devono sputarla poiché il suo status di “novel food” non consente di berla. Ma chi l’ha provata assicura che la chiave del suo successo sarà l'aroma: al palato risulta meno amaro di quello "naturale".

Per giungere alla commercializzazione del caffè in provetta ci vorranno ancora 4 anni di ricerche e test. Il tempo che la pianta impiega per fruttificare in natura.

Fran
Condividi