In volo sulla manica (Reuters)

Un eroe ma non per tutti

Il francese volante Franky Zapata denunciato dai vicini per le emissioni che provoca con il flyboard

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Franky Zapata in Francia è un eroe. Quando si innalza in aria con il Flyboard Air a caccia di qualche exploit, il paese si ferma. Ma l'uomo volante che ha animato la festa nazionale e attraversato la Manica, ha pure un'altra faccia: quella di un vicino insopportabile.

 

Lo attestano numerose denunce presentate da chi, a Sausset-les-Pins (Bouches-du-Rhone), vive nei paraggi dell'area in cui mette alla prova l'apparecchio.

La zona si trova a 100 metri da alcune case, una spiaggia e un asilo. I rumori e l'inquinamento provocati dai test (autorizzati dal 2018), sostengono, sono insopportabili. Poi ci sono i problemi legati agli ingorghi provocati dai curiosi.

Franky Zapata
Franky Zapata (Keystone)

Le condizioni previste dai permessi per i test sono state riviste. Franky Zapata, da parte sua, ha promesso di non volare di domenica e prefestivi, di non decollare prima delle 10, né dalle 12 alle 15, né dopo le 18.30. Ma la situazione non si è rasserenata.

Il sindaco difende l'illustre concittadino e spiega: "i servizi dello Stato ci dicono che è importante farlo allenare. E l'uomo volante è l'orgoglio di Sausset-les-Pins".

 

 

Diem/ATS
Condividi