Alex Rübel (Keystone)

Allo Zoo di Zurigo si cambia

Lo storico direttore Alex Rübel il 1° luglio sarà sostituito dal 32enne tedesco Severin Dressen

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo Zoo di Zurigo a partire dal 1° luglio avrà un nuovo direttore: il 32enne biologo tedesco Severin Dressen chiamato alla non facile successione di Alex Rübel. Questi lascerà la guida dopo quasi 30 anni durante i quali ha esteso e completamente trasformato il giardino zoologico rendendolo l'istituzione elvetica più visitata (l'anno scorso sono stati 1,3 milioni).

Il nuovo progetto dello zoo di Zurigo

Il nuovo progetto dello zoo di Zurigo

TG 20 di mercoledì 03.06.2020

 

La crescita è stata costante, fino allo scoppio della pandemia che ha causato il rinvio dell'inaugurazione della nuova Savana e uno stop agli ingressi. "Le perdite causate dal lockdown sono massicce, di oltre 11 milioni di franchi" si rammarica ai microfoni della RSI Alex Rübel che mai, dalla sua entrata in carica nel 1991, aveva visto lo zoo chiuso né mai avrebbe immaginato che gli ultimi mesi sarebbero stati i più difficili della sua carriera. "Fortunatamente le finanze sono solide, si dovrà tirar la cinghia e rinviare la costruzione della nuova casa per le scimmie, spiega il direttore uscente che confida nella generosità delle autorità e dei sostenitori. Negli ultimi decenni hanno versato circa 300 milioni di franchi per la realizzazione di progetti ambiziosi, come la foresta pluviale Masoala, il parco degli elefanti e la nuova savana.

Severin Dressen
Severin Dressen (Keystone)

"Ho sempre detto che volevo fare dello zoo un centro di conservazione della natura e della biodiversità, centrali anche per l'umanità. Per sensibilizzare su queste tematiche è importante portare qui da noi gli animali. Perché per capire che vanno protetti, bisogna  poterli vedere in carne ed ossa, guardandoli in tele o in internet c'è il rischio di percepirli come degli oggetti o delle cose", sottolinea Alex Rübel che con le 380 specie ospitate a Zurigo ha convissuto per quasi 40 anni: 10 quale veterinario e 30 quale direttore.

Oggi si dice certo che gli animali non si sentano rinchiusi, grazie agli sforzi costanti fatti per ricreare il loro habitat naturale e la collaborazione con il mondo scientifico per migliorare costantemente i metodi di allevamento.

 

Le cose nel corso dei decenni sono davvero completamente cambiate. E oggi che si appresta a lasciare lo Zoo di Zurigo, Alex Rübel non può non ricordare l'epoca in cui alcuni visitatori lo criticavano perché aveva fatto sparire le gabbie e vedere gli animali era diventato più difficile.

Diem/RG
Condividi