Gatti banditi in Nuova Zelanda

L’iniziativa della cittadina di Omaui vuole vietare i felini per proteggere gli altri animali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La cittadina di Omaui, in Nuova Zelanda, vuole bandire tutti i gatti domestici. Quelli già esistenti potranno essere tenuti (castrati e con microchip), ma in caso di morte non rimpiazzati. Il motivo è proteggere le specie autoctone, quali uccelli e rettili, dagli attacchi dei felini. Secondo le autorità del posto, i comportamenti predatori degli amici a quattro zampe mettono a rischio l’esistenza degli altri animali. Tuttavia, diversi cittadini hanno già espresso la propria contrarietà all’iniziativa, inserita in un piano di protezione ambientale. Ci sarà tempo fino alla fine di ottobre per inoltrare le proprie osservazioni al progetto.

eb

Condividi