Pet therapy contro il Covid-19

Ad usufruirne, in Australia, non sono solo i malati ma anche il personale curante

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il contatto con gli animali ha immensi benefici sugli esseri umani ed è proprio per dar forza e motivazione al personale medico, ogni giorno in contatto con malati di coronavirus, che in Australia - in alcuni ospedali- si è deciso di chiedere un aiuto ai fedeli amici cani. Un successo dalle testimonianze raccolte. Sono stati in molti, tra medici ed infermieri, ad aver ritrovato la forza di affrontare turni interminabili e stressanti. In questo senso la pet therapy li ha anche confortati; in Australia, così come in Europa, sono state moltissime le persone che si sono spente in ospedale, con l’impossibilità e la frustrazione di non poterle salvare. Dimostrazione che questa speciale terapia con gli animali funziona non solo per le persone malate o obbligate a restare in ospedale, ma anche con coloro che necessitano di recuperare la giusta energia per affrontare una giornata. Ragione per cui chi è abituato ad avere un cane o un gatto a casa non potrebbe più farne a meno.

Condividi