(iStock )

Giardinieri del mondo

di Letizia Bolzani

Trasformare il mondo in un giardino, da custodire e da contemplare: ecco un richiamo, da parte di una preziosa filosofia del paesaggio, a un’etica della responsabilità. Ognuno di noi dovrebbe sentirsi giardiniere della Terra, così da rendere il paesaggio un luogo della bellezza e del bene, dove estetica e etica possano quindi essere, come ci insegnavano gli antichi, in relazione. Potremmo dire "io abito, dunque sono": se abito in un luogo non degradato, mi riconosco, e posso riconoscere gli altri. Responsabilità, riconoscimento, bellezza, bene. Ecco alcune parole importanti nella filosofia che pensa al giardino come una metafora del buon vivere: un giardino aperto, universale, dove nulla è frammentato o separato, ma vive in relazione. Alla figura del giardino e al tema del paesaggio si interessa, da anni, il filosofo Massimo Venturi Ferriolo, con diversi studi pubblicati, il più recente dei quali, appena uscito da Einaudi, si intitola "Oltre il giardino. Filosofia di paesaggio". Massimo Venturi Ferriolo sarà l’ospite di questa puntata.

 

Ora in onda Radiogiornale In onda dalle 13:00
Brani Brani in onda Begin the beguine - Artie Shaw Ore 12:59