Bratislava: piccola regina mitteleuropea

a cura di Elizabeth Camozzi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Incastonata nel cuore del triangolo d'oro europeo Vienna-Budapest-Praga, Bratislava è un piccolo diamante ancora relativamente poco noto. Giovane Repubblica, nata nel 1993 dopo la divisione dalla Cecoslovacchia, è una di quelle capitali che affascina per il connubio tra passato e presente, connubio che è riuscita a mantenere lungo il corso del tempo. Qui si respira e si scopre la storia, la cultura e l'arte, ma si viene pervasi anche dalla modernità, dalla vitalità e dall'incantevole natura in cui è inserita la città. Bratislava è, infatti, circondata da boschi rigogliosi tipici dei Carpazi collinari ed è attraversata da quel bel Danubio blu, che ispirò la penna del celebre compositore Johannes Strauss.

Ci addentreremo nel cuore pulsante della capitale slovacca, nella Città Vecchia, partendo dal Duomo di San Martino, da cui scorgere anche il maestoso Castello che domina la città danubiana; passeggeremo lungo i resti delle mura medievali che resero Bratislava inespugnabile per molti secoli, percorrendo poi la Via Panska per giungere ai palazzi barocchi in cui si respira l'aria di grandissimi compositori quali Mozart, Beethoven e Franz Liszt, che qui vissero. Conosceremo, però, anche L’Accademia Istropolitana, in via Venturska, la Porta di San Michele, in via Michalska, il Palazzo asburgico della Camera regale poco distante e, ancora, il Convento e la Chiesa dei Francescani, in Piazza Frantiskanke námestie. Ci soffermeremo poi anche davanti al Palazzo Primaziale in Piazza Primaciálne námestie, al  Vecchio Municipio -oggi Museo civico, in Piazza Hlavne námestie, toccheremo quale segno di buon auspicio "Il Guardone, o Cumil" (di Viktor Hulík): la famosa statua in bronzo di uno strano ometto che fa capolino da un tombino, situata all’incrocio delle vie Panska e Rybna brana, per terminare poi al Teatro Nazionale Slovacco, che domina la Piazza Hviezdoslavovo, in cui iniziò la sua carriera, ad esempio, il celeberrimo soprano slovacco Edita Gruberová.

Un viaggio in cui ci conduce la guida autorizzata Pavel Simove, gestore del sito GuideMeInBratislava.