Il 34enne ha fatto ammattire la difesa lituana
Il 34enne ha fatto ammattire la difesa lituana (Keystone)

CR7 frantuma l'ennesimo record

Con il poker di ieri, nessuno come lui nelle qualificazioni europee

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo un inizio di girone caratterizzato da qualche difficoltà di troppo, il Portogallo ieri sera ha finalmente ingranato, facendo un sol boccone della malcapitata Lituania e compiendo un deciso passo verso gli Europei del 2020. Protagonista del roboante successo per 5-1, manco a dirlo, Cristiano Ronaldo: il fenomeno lusitano ha bucato la porta avversaria a quattro riprese, trascinando i suoi alla vittoria. Grazie a tale exploit l'attaccante della Juventus diviene il miglior marcatore di sempre nella storia delle qualificazioni europee, staccando Robbie Keane (fermo a quota 23 gol) e issandosi al comando dall'alto delle sue 25 segnature.  Nel contempo, CR7 è andato in rete contro la 40esima selezione diversa nella sua carriera.

La stella di Madeira non smette di infrangere primati, sia a livello di club sia con la casacca della Nazionale: cinque Palloni d'oro (record condiviso con Leo Messi), unico giocatore ad aver segnato almeno una rete in quattro Europei (2004, 2008, 2012, 2016) e quattro Mondiali (2006, 2010, 2014, 2018) consecutivi, capocannoniere assoluto della Champions League con 126 gol. Ecco solo alcuni dei prestigiosi record di cui il 34enne può fregiarsi. Cosa manca alla sua ricchissima collezione di traguardi personali? Certamente la corona di bomber più prolifico della storia con la maglia della Nazionale. La classifica che considera tutte le reti segnate con la propria rappresentativa, includendo sia match ufficiali che amichevoli, lo vede infatti secondo, a sedici lunghezze di distanza dalle 109 del leggendario iraniano Ali Daei. Ma state sicuri che Cristiano darà tutto sé stesso per scrivere un'altra straordinaria pagina di sport.

 

Condividi