Il gallese ha sbattuto la testa contro un palo di cemento
Il gallese ha sbattuto la testa contro un palo di cemento

Altra vittima del Col de Manse

Brutta caduta, però senza conseguenze, per Thomas

Ad una decina di anni di distanza, il Col de Manse ha mietuto un'altra vittima. Stavolta fortunatamente però senza gravi conseguenze. Geraint Thomas è infatti stato protagonista di una brutta caduta sulla stessa discesa verso Gap che, nel 2003, vide l'uscita per campi di Lance Armstrong e soprattutto il brutto scivolone che costò una frattura ad un femore al basco Josepa Beloki.

Il corridore gallese della Sky è infatti stato urtato in curva dal francese Warren Barguil, finendo fuori strada e andando sbattere con la testa contro un palo di cemento. Con grande stoicismo il compagno di squadra della maglia gialla Chris Froome si è però rialzato andando a chiudere la frazione.

La caduta di Beloki e Armstrong nel 2003
Condividi