Consumi

Swiss, biglietti più cari sulle ali del potere d’acquisto

Il gruppo Lufthansa sfrutta il mercato elvetico, facendo pagare ai clienti della compagnia rossocrociata un prezzo da 3 a 6 volte maggiore - La ragione? La disponibilità economica degli svizzeri

  • 11 maggio, 16:56
  • 17 maggio, 12:24
  • INFO

Swiss, la più redditizia del Gruppo Lufthansa

Telegiornale 11.05.2024, 12:30

Di: TG/RSI Info

Il gruppo tedesco Lufthansa ammette di sfruttare il portafoglio ben fornito degli svizzeri, per far pagare ai clienti della compagnia controllata Swiss un prezzo maggiorato. Il dato emerge anche dal raffronto sulle tariffe applicate nel 2023: il costo medio per passeggero sugli aerei con la bandiera rossocrociata è stato quasi il triplo rispetto a quello dei voli Lufthansa e fino a sei volte superiore rispetto alle altre compagnie affiliate al gigante germanico. Con 123 milioni di passeggeri, che hanno optato per le compagnie del gruppo tedesco nell’ultimo anno, Swiss ha capitalizzato in modo significativo sul proprio mercato domestico.

Il CEO del Gruppo Lufthansa, Carsten Spohr spiega così i prezzi alti: “Gli svizzeri hanno un elevato potere di acquisto, e dall’estero arrivano molti passeggeri benestanti per vacanza o per lavoro”. Le tariffe maggiorate riflettono infatti non solo il lusso e il servizio di qualità offerti dal vettore elvetico, ma anche il quasi monopolio in diverse rotte cruciali, fattore che limita le opzioni per i viaggiatori svizzeri e consente alla compagnia di mantenere tariffe elevate.

Una chiave di lettura confermata da un esperto: “Quando i consumatori hanno poche alternative, le compagnie aeree tendono ad aumentare i prezzi, sfruttando la posizione dominante sul mercato”, spiega Mathias Binswanger, professore di economia presso la FHNW (Università di scienze applicate della Svizzera nordoccidentale). “Questo è possibile solo se si ha un grande potere di mercato, altrimenti la clientela si rivolgerebbe alla concorrenza”, precisa Biswanger.

Correlati

Ti potrebbe interessare