Economia e Finanza

Ecco cosa sta succedendo al rublo

La moneta russa ha perso fino al 30% del valore e la Banca centrale di Mosca ha raddoppiato i tassi d'interesse

  • 28 febbraio 2022, 13:42
  • 23 giugno 2023, 15:52

Il crollo del rublo e gli interventi di Mosca, RG 12.30, 28.02.2022

RSI Economia e Finanza 28.02.2022, 13:57

  • RSI
Di: civi

C’è clima di attesa sui mercati finanziari in questo primo giorno della settimana di contrattazioni e quinto giorno della guerra in Ucraina. Mentre in Russia iniziano a farsi sentire in modo concreto le sanzioni internazionali, a pagare le dirette conseguenze è la valuta russa. Il rublo ha perso fino al 30% del suo valore: 100 rubli valgono oggi 1 dollaro, 0,90 franchi, 0,93 euro. La borsa di Mosca resterà chiusa per tutta la giornata.

È sempre notizia di oggi che la Banca centrale russa ha deciso di aumentare i tassi di interesse dal 9,5% al 20%. Un raddoppio che Marzio Minoli, giornalista economico alla RSI, spiega così: “I motivi sono anche banali, tutto sommato. Se un paese paga il 20% di interesse per chi acquista la sua valuta, lo fa per attirare gli investitori. Una mossa logica, ma che non sembra, al momento, sortire effetti, perlomeno visti i movimenti sul rublo, che continua a perdere”.

Inoltre, Mosca ha sospeso temporaneamente la vendita di titoli da parte di stranieri, e imposto agli esportatori di farsi pagare solo in moneta forte. “La Russia ha un controvalore di 630 miliardi di riserve in moneta estera – prosegue Minoli. Nemmeno tanti, se pensiamo che la Svizzera supera i 1000 miliardi. Ma il problema è che questi 630 miliardi non sono tutti in Russia, quindi il rischio che vengano bloccati all'estero è forte. Ecco quindi che si fa di tutto per trattenere o far entrare nel paese moneta forte. Naturalmente fintanto che le banche, o perlomeno alcune, potranno utilizzare il sistema di pagamenti internazionali, il famoso SWIFT” da cui la Russia è stata in parte esclusa.


Delle difficoltà alle quali sta andando incontro il sistema bancario russo abbiamo riferito con il commento dell’esperto del settore, Matthias Hoffmann.

Mathias Hoffmann: "Primi effetti delle sanzioni russe"

RSI Mondo 28.02.2022, 08:37

  • Keystone

Ti potrebbe interessare