Economia e Finanza

"Pronti migliaia di licenziamenti a Meta"

Lo rivela il Wall Street journal. Dopo i tagli di metà degli impiegati di Twitter, potrebbe essere il numero più alto di lavoratori cacciati da una Big Tech in un anno

  • 6 novembre 2022, 22:59
  • 24 giugno 2023, 01:19
  • INFO
Meta Mark Zuckerberg

Il CEO di Meta, Mark Zuckerberg.

  • Keystone
Di: ATS/Natda

Il gruppo Meta, la società proprietaria di Facebook, sarebbe pronto a licenziare "migliaia di persone". Lo riporta il Wall Street Journal. La società si è rifiutata di rilasciare commenti in proposito.

Si tratterebbe della prima operazione del genere nella storia della compagnia e, sebbene in proporzione di dimensione inferiori al maxi licenziamento avvenuto all'interno di Twitter, potrebbe essere il numero più alto di persone cacciate da una Big Tech in un anno che ha visto una contrazione del settore.

Nel mese di settembre, la società aveva dichiarato di avere 87'000 impiegati: già allora pensava a un taglio delle spese del 10%, anche attraverso licenziamenti. Il 27 ottobre, l'amministratore delegato di Meta, Mark Zuckerberg, aveva dichiarato di dover "affrontare sfide a breve termine sul fronte dei ricavi", dopo che l'utile netto dell'azienda è sceso a 4,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre (-52% su un anno).

Musk compra Twitter

Telegiornale 28.10.2022, 20:00

Ti potrebbe interessare