Mondo

"Chiesta rimozione immunità per 2 europarlamentari"

I nomi del belga Tarabella e dell'italiano Cozzolino compaiono nell'inchiesta della magistratura belga sul Qatargate e sulle ingerenze del Marocco nei confronti del Parlamento UE

  • 2 gennaio 2023, 21:00
  • 24 giugno 2023, 03:11
  • INFO

Notiziario 21.00 del 02.01.2023

Notiziario 02.01.2023, 21:18

  • archivio keystone
Di: Reuters/M. Ang.

Il Parlamento europeo ha reso noto lunedì di voler avviare una procedura per la revoca dell'immunità di due eurodeputati, a seguito di una richiesta della magistratura belga,che indaga sul cosiddetto Qatargate, l'inchiesta per corruzione che ha investito l'Europarlamento un mese fa, portando all'arresto di quattro persone, tra le quali l'ex vice-presidente dell'istituzione, Eva Kaili. "A seguito di una richiesta delle autorità giudiziarie belghe, ho avviato una procedura d'urgenza per la revoca dell'immunità di due membri del Parlamento europeo", ha dichiarato la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola su Twitter. "Non ci sarà impunità", ha aggiunto.

Secondo fonti vicine all'indagine, i destinatari della procedura per la revoca dell'immunità sarebbero l'eurodeputato belga Marc Tarabella e l'eurodeputato italiano Andrea Cozzolino, che sono il bersaglio delle accuse mosse da Francesco Giorgi, il fidanzato della deposta vicepresidente dell'Unione Europea Eva Kaili, (entrambi già in carcere). Secondo le fonti Francesco Giorgi avrebbe accusato Marc Tarabella e Andrea Cozzolino di aver ricevuto denaro dal Qatar, ma non è chiaro se Giorgi abbia fornito prove delle sue affermazioni.

Il mese scorso fonti di Reuters avevano riferito che Francesco Giorgi, un assistente parlamentare, aveva ammesso davanti agli inquirenti di aver accettato tangenti da Doha per influenzare le decisioni del Parlamento europeo per quanto riguarda il Qatar.

L'avvocato di Marc Tarabella ha dichiarato che il suo cliente è favorevole alla revoca dell'immunità. In una dichiarazione Tarabella ha negato qualsiasi illecito, affermando di non avere "assolutamente nulla da nascondere" e di essere pronto a rispondere "a tutte le domande degli investigatori". Non è stato possibile ottenere alcun commento da Andrea Cozzolino.

Eva Kaili e il Qatar hanno negato qualsiasi comportamento scorretto in quello che è uno delle più grandi scandali che hanno colpito l'Unione Europea.

RG 07.00 del 21.12.2022 La corrispondenza di Elena Kaniadakis

RSI Mondo 21.12.2022, 09:27

  • Keystone

Qatargate: primi provvedimenti al PE

Telegiornale 15.12.2022, 20:00

Scandalo corruzione all'Europarlamento

Telegiornale 10.12.2022, 20:00

Ti potrebbe interessare