Mondo

Emergenza sanitaria per gli Yanomami

Cure urgenti per centinaia di loro, denutriti e malati di malaria - La ministra dell'ambiente parla di genocidio e accusa l'ex presidente Bolsonaro

  • 27 gennaio 2023, 09:13
  • 24 giugno 2023, 03:59

RG 07.00 del 27.01.2023 La corrispondenza di Maria Zuppello

RSI Mondo 27.01.2023, 09:11

  • keystone
Di: ATS/AP/pon

In Brasile l’emergenza umanitaria degli indigeni Yanomami ha raggiunto livelli senza precedenti. L’esercito ha montato in questi giorni un ospedale da campo per curare oltre 700 membri di questa popolazione amazzonica, persone che necessitano di cure urgenti per denutrizione e malaria, e tra di loro ci sono moltissimi bambini.

La ministra dell'ambiente, Marina Silva, in un'intervista concessa a O Globo ha accusato intanto l'ex presidente Jair Bolsonaro di aver deliberatamente pianificato misure contro gli indigeni, creando le condizioni per un "genocidio" contro la popolazione nativa nello Stato di Roraima e in quello di Amazonas. Vi vivono in 30'000 in un'area almeno teoricamente protetta di 10 milioni di ettari.

Un ospedale da campo per soccorrerli

Un ospedale da campo per soccorrerli

  • keystone

La ministra ha ricordato che le invasioni dei cercatori d'oro, largamente responsabili dell'emergenza sanitaria, alimentare e ambientale degli Yanomami, hanno avuto l'avallo dell'ex capo dello Stato sovranista, che aveva dichiarato persino di aver svolto questa attività in gioventú. Il suo successore Lula da Silva ha promesso invece di mettere fine all'estrazione illegale da parte dei cosiddetti "garimpeiros", che usando il mercurio inquinano l'acqua.

La polizia federale brasiliana sta svolgendo un'indagine per sospetto genocidio, reati ambientali e omissione di soccorso, secondo quanto reso noto mercoledì, dopo che un rapporto ufficiale ha provato la morte di un centinaio di bambini yanomami per malnutrizione. La Fondazione per i popoli indigeni ha pure dimostrato uno stretto legame fra i militari e i cercatori di oro illegali.

Ti potrebbe interessare