Mondo

Razzi di Hamas sulla tregua

Israele bersagliata dai tiri dalla Striscia di Gaza

  • 27 July 2014, 08:02
  • 1 June 2023, 17:23
Un soldato israeliano sul suo carro in attesa di nuovi ordini da Gerusalemme

Un soldato israeliano sul suo carro in attesa di nuovi ordini da Gerusalemme

  • Keystone

I soldati israeliani dislocati attorno alla Striscia di Gaza sono fermi in attesa di nuovi ordini da Gerusalemme che sabato sera ha deciso unilateralmente di prolungare di 24 ore la tregua umanitaria terminata alle 19 di sabato. Da parte sua Hamas subito dopo la scadenza del cessate il fuoco concordato ha ripreso a bersagliare lo Stato ebraico lanciando diversi razzi: sette sabato sera, due nel corso della notte e diversi altri domenica mattina.

Un colpo di mortaio sparato dalla Striscia oltre il confine ha ucciso un soldato, ha fatto sapere l'esercito con la Stella di Davide. I lanci hanno provocato anche la morte di tre civili (due israeliani e un immigrato thailandese). Ciò che porta a 43 il numero dei morti da parte israeliana. Dall'inizio dei combattimenti tre settimane fa le vittime palestinesi sono 1'050, 200 delle quali bambini.

Il dipartimento di Stato statunitense, con una nota diffusa nella notte, ha fatto sapere di voler aver accolto favorevolmente la decisione del governo di Israele di estendere la tregua umanitaria a Gaza fino alle 24 di domenica. I diplomatici di Washington continueranno a lavorare per negoziare un cessate il fuoco a lungo termine. In seguito una portavoce del Dipartimento di Stato, Marie Harf, intervistata dalla CNN ha dichiarato che "il segretario di Stato John Kerry, sta rientrando a Washington da Parigi, ma continua a rimanere in contatto con entrambi le parti coinvolte nel conflitto".

RED.MM/Diem/Notiziario 7.00

Ti potrebbe interessare