Mondo

Un giorno per onorare e difendere la democrazia

Diverse commemorazioni per lo sbarco in Normandia di 80 anni fa: all’evento i leader della politica occidentale

  • 6 giugno, 19:18
  • 10 giugno, 10:51
  • INFO
Il presidente Emmanuel Macron durante la cerimonia commemorativa a Omaha Beach, a Saint-Laurent-sur-Mer

Il presidente Emmanuel Macron durante la cerimonia commemorativa a Omaha Beach, a Saint-Laurent-sur-Mer

  • Keystone
Di: ATS/AFP/RSI Info

Il litorale di Saint Laurent-sur-Mer ha ospitato giovedì le commemorazioni per l’80esimo anniversario dello sbarco in Normandia: un’occasione onorata da tutti i maggiori leader europei che si sono riuniti sull’allora Omaha Beach per ricordare il valore della libertà e denunciare la minaccia delle dittature.

Il giorno più lungo, 80 anni dopo

Alphaville 06.06.2024, 12:35

  • Keystone

All’evento hanno partecipato numerose personalità della politica occidentale. Tra le varie: il presidente statunitense Joe Biden, il suo omologo francese Emmanuel Macron, il premier olandese Mark Rutte e quello canadese Justin Trudeau, il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. Ospite d’onore: il presidente in guerra, Volodymyr Zelensky, accompagnato dalla moglie.

Molti i politici che hanno partecipato all'evento

Molti i politici che hanno partecipato all'evento

  • Keystone

Biden: bisogna difendere la democrazia

“Conosciamo le forze oscure contro cui questi eroi hanno combattuto 80 anni fa. Non spariscono mai”, ha detto Biden durante una cerimonia in un cimitero militare americano a Colleville-sur-Mer, nel nord della Francia. La democrazia non è mai garantita, ha avvertito: “Ogni generazione deve preservarla, difenderla e combattere per essa”.

“La battaglia tra dittatura e libertà non finisce mai. Qui in Europa ne vediamo un esempio lampante”, ha detto Biden, riferendosi all’Ucraina, attaccata dalla Russia. Ha poi assicurato che gli Stati Uniti continueranno a stare al fianco di Kiev.

Biden ha ricordato l’impegno dei combattenti del D-Day e ha ammonito: “In memoria di coloro che hanno combattuto qui, che sono morti qui, che hanno letteralmente salvato il mondo qui, cerchiamo di essere degni del loro sacrificio”.

Il presidente statunitense Joe Biden accanto a quello francese Emmanuel Macron, entrambi accompagnati dalle mogli: Jill e Brigitte

Il presidente statunitense Joe Biden accanto a quello francese Emmanuel Macron, entrambi accompagnati dalle mogli: Jill e Brigitte

  • Keystone

Macron ai veterani: “Avete dato un esempio che non dimenticheremo”

Per l’anniversario, il presidente francese Emmanuel Macron ha ringraziato i soldati che hanno combattuto: “Hanno lasciato tutto per la nostra indipendenza e per la nostra libertà. Non lo dimenticheremo”, ha detto giovedì al cimitero militare americano di Colleville, alla presenza di circa 170 veterani. “Il mondo libero aveva bisogno di ognuno di voi e voi non avete mancato all’appello”.

Macron ha onorato 11 anziani veterani statunitensi con il titolo di Cavalieri della Legione d’Onore per il servizio prestato all’epoca. In precedenza, nel corso di un’altra cerimonia, Macron aveva consegnato l’alta onorificenza anche al veterano britannico Christian Lamb, che ha svolto un ruolo chiave nella pianificazione dell’operazione dello sbarco.

Il tramonto su Utah Beach

Il tramonto su Utah Beach

  • Keystone

Scholz ringrazia il D-Day, l’inizio della fine del nazionalsocialismo

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz, invece, ha onorato lo sbarco in Normandia come un “giorno di liberazione” per la Francia e per molti altri Paesi europei occupati, tra cui anche la Germania.

La data segnò “l’inizio della fine del sistema disumano del nazionalsocialismo, della sua mania razziale e del militarismo, della volontà di distruzione e delle fantasie imperialiste”, ha scritto Scholz in un articolo pubblicato giovedì per un quotidiano francese. Il coraggio dei liberatori ha aperto la strada della Germania alla democrazia e alla libertà, alla prosperità e allo Stato di diritto. “Il loro coraggio ha dato a noi tedeschi la possibilità di un nuovo inizio”.

Nel suo discorso, Scholz ha anche fatto un collegamento con la guerra di aggressione russa contro l’Ucraina. “Per la Germania e i nostri partner e alleati, una cosa è chiara: il brutale imperialismo russo non deve avere successo. E non ci riuscirà perché continueremo a sostenere l’Ucraina nella sua eroica campagna di difesa per tutto il tempo necessario”.

L'80esimo anniversario del D-Day

Telegiornale 06.06.2024, 20:00

80esimo anniversario dello sbarco in Romandia

SEIDISERA 06.06.2024, 18:35

  • Keystone
  • Joe Biden
  • Emmanuel Macron
  • Mark Rutte
  • Justin Trudeau
  • Olaf Scholz
  • Sergio Mattarella
  • Charles Michel
  • Volodymyr Zelensky
  • Christian Lamb
  • Saint Laurent-sur-Mer
  • Normandia
  • Omaha Beach
  • Colleville-sur-Mer
  • Europa
  • Colleville
  • Ucraina
  • Russia
  • Stati Uniti
  • Germania

Correlati

Ti potrebbe interessare