Svizzera

Hinduja, cade l’accusa di tratta di esseri umani

Dichiarati copevoli di usura per mestiere con pene dai quattro anni in su, i quattro membri della ricca famiglia indiana assolti venerdì a Ginevra dall’accusa principale

  • 21 giugno, 18:02
  • 21 giugno, 18:03
615623930_highres.jpg

Ajay Hinduja

  • Keystone
Di: ATS/RSI Info

Non c’è stata nessuna tratta di esseri umani: quattro membri della ricchissima famiglia indiana Hinduja sono stati assolti oggi da questo capo d’accusa dal Tribunale correzionale di Ginevra. Sono per contro stati riconosciuti colpevoli di usura per mestiere.

Il patriarca Prakash Hinduja (79) e la moglie Kamal (75) sono stati condannati a quattro anni e mezzo di carcere, mentre la nuora Narmarat e il figlio Ajay a quattro anni.

Il ministero pubblico sosteneva che avessero sfruttato per anni i lavoratori domestici nella loro villa di Cologny (GE). Questi dipendenti, reclutati in India, provenivano da ambienti molto poveri.

La famiglia Hinduja è considerata la più ricca del Regno Unito. È a capo di un gruppo indiano attivo, tra le altre cose, nei settori bancario, finanziario, dei trasporti, dell’energia, dei media e della sanità.

Ginevra: tratta di esseri umani?

Telegiornale 20.06.2024, 20:00

Correlati

Ti potrebbe interessare