Svizzera

Vetropack, i dipendenti in sciopero

Il personale della fabbrica di St-Prex destinata alla chiusura ha avviato un’agitazione - Rivendicazioni per il piano sociale

  • 24 maggio, 22:18
  • 25 maggio, 09:57
  • INFO
613579634_highres.jpg

La protesta dei dipendenti

  • keystone
Di: ATS/pon

Lo stabilimento Vetropack di St-Prex (VD) è in sciopero: il personale dell’azienda specializzata nella produzione di bottiglie e altri recipienti in vetro chiede alla direzione di soddisfare le rivendicazioni riguardo al piano sociale, in vista della chiusura, annunciata a metà maggio, dell’unità produttiva.

Viene inoltre chiesto il congelamento dei licenziamenti - è previsto il taglio di circa 180 posti di lavoro - fino a quando il piano sociale non sarà negoziato e firmato. Infine si rivendica il mantenimento dei posti di lavoro industriali a St-Prex in caso di acquisizione da parte di un’altra azienda.

Ritenendo che la direzione non risponda a queste tre richieste i dipendenti hanno tenuto una riunione e hanno deciso nella tarda mattinata di venerdì di incrociare le braccia. Lo sciopero è sostenuto da un’ampia maggioranza di dipendenti, ha detto a Keystone-ATS Nicole Vassalli, responsabile del settore industriale di Unia Vaud. Non tutta la fabbrica è stata fermata, in particolare non il forno, per non causare danni. Tuttavia, dallo stabilimento non esce nessuna bottiglia.

La direzione ha chiesto alle maestranze e ai loro rappresentanti di “riprendere il dialogo”. In precedenza aveva comunicato che le prime lettere di licenziamento saranno spedite già nei prossimi giorni e che entro il 31 agosto sarà disdetto circa un contratto di lavoro ogni due. Gli altri, invece, progressivamente entro il 2026.

Notiziario

Notiziario 24.05.2024, 21:00

RG 12.30 del 14.05.2024 La corrispondenza di Lucia Mottini

RSI Svizzera 14.05.2024, 13:04

Vetropack chiude

Telegiornale 14.05.2024, 12:30

  • Nicole Vassalli
  • St-Prex
  • Vetropack
  • Unia Vaud

Correlati

Ti potrebbe interessare