Ticino e Grigioni

Caso Gobbi, chiusa l’inchiesta

Per uno dei tre poliziotti indagati si profila l’abbandono. Contro gli altri due la promozione dell’accusa di favoreggiamento - Gobbi: smentite le illazioni; solidarizzo con gli agenti, fiducia nelle istituzioni

  • 11 giugno, 09:03
  • 11 giugno, 21:27
  • INFO

Ticino, chiusa l'inchiesta sul caso Gobbi

Telegiornale 11.06.2024, 12:30

  • Immagine d'archivio Tipress
Di: Francesco Lepori/RSI Info

Lunedì il procuratore generale Andrea Pagani ha chiuso l’inchiesta sulla gestione dell’incidente stradale occorso al consigliere di Stato Norman Gobbi nel novembre scorso in Alta Leventina.

Per l’ufficiale di picchetto contattato quella sera Pagani ha prospettato un decreto di abbandono. Per gli altri due agenti della cantonale indagati ha preannunciato invece la promozione dell’accusa di favoreggiamento, in correità tra loro. In uno dei due casi è stata aggiunta la subordinata della complicità. Nei confronti di entrambi è caduta invece l’ipotesi di abuso di autorità.

In buona sostanza, secondo la procura, i due avrebbero cercato di agevolare il direttore del dipartimento istituzioni, risultato leggermente positivo al primo test dell’alcol e negativo al secondo, effettuato poco dopo le due ore tra un esame e l’altro (cosa che avrebbe dovuto comportare le analisi del sangue).

Ora non resta che attendere le decisioni, che porteranno la vicenda davanti alla pretura penale.

La notizia, da noi anticipata, è stata in seguito confermata dal Ministero pubblico.

Caso Gobbi, due agenti a processo

Il Quotidiano 11.06.2024, 19:00

Caso Gobbi, le difese degli agenti coinvolti e le mancate reazioni

SEIDISERA 11.06.2024, 18:14

  • RSI

La presa di posizione del consigliere di Stato Norman Gobbi

Dopo l’anticipazione della notizia da parte nostra, il consigliere di Stato ha preso posizione con la seguente nota:

“Ho preso atto della decisione del Procuratore generale che chiude definitivamente qualsivoglia ipotesi di mio coinvolgimento nell’intervento della Polizia cantonale a seguito dell’incidente occorsomi nel novembre 2023 e che smentisce ancora ogni illazione e maldicenza di cui sono stato oggetto. Ho altresì preso atto che il PG ritiene che il comportamento di due agenti intervenuti debba essere valutato da un Giudice. Solidarizzo umanamente con i due agenti manifestando piena fiducia nella Magistratura, così come nel Corpo della Polizia cantonale e a tutti gli agenti. Non rilascerò ulteriori dichiarazioni rimettendomi, se del caso, a quanto ritenesse di comunicare o di commentare il mio legale avv. Renzo Galfetti.”

L'importanza della reputazione della polizia

SEIDISERA 11.06.2024, 18:17

  • RSI

Incidente Gobbi, novità dalle indagini

Il Quotidiano 05.05.2024, 19:00

Notiziario

Notiziario 11.06.2024, 10:00

  • Norman Gobbi
  • Ticino

Correlati

Ti potrebbe interessare