Ticino e Grigioni

Donna abusata alla spiaggetta di Arbedo?

La procura sta indagando su un episodio che sarebbe avvenuto l’estate scorsa

  • 18 giugno, 18:29
  • 18 giugno, 21:13
Spiaggetta di Arbedo

La spiaggetta di Arbedo

  • Immagine d'archivio Tipress
Di: Francesco Lepori

La procura ha avviato un’inchiesta su un presunto abuso sessuale che sarebbe avvenuto alla spiaggetta di Arbedo la scorsa estate, tra il 6 e il 7 luglio.

Otto amici, sulla trentina, si erano dati appuntamento per una festa. Al termine due di loro, rimasti soli, ebbero un rapporto sessuale; entrambi sotto l’influsso dell’alcol.

Già dal mattino la donna espresse il proprio disagio, all’amico stesso e ad altri. Non perché l’avesse costretta, ma per le sue condizioni al momento del rapporto (di cui non ricordava praticamente nulla). In seguito sporse denuncia: “Se fossi stata lucida – spiegò agli inquirenti – non avrei mai dato il mio assenso”.

Di qui gli accertamenti, sfociati in un non luogo a procedere. Il suo legale, Niccolò Giovanettina, si è rivolto però alla Corte dei reclami penali, che gli ha dato ragione, ordinando al ministero pubblico di riaprire il caso.

Di recente il procuratore Simone Barca ha sentito i partecipanti alla festa e interrogato l’uomo in qualità di imputato. I reati ipotizzati sono violenza carnale e atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere.

Abusi sul treno, minorenne condannato

Il Quotidiano 23.02.2024, 19:00

  • Niccolò Giovanettina
  • Simone Barca
  • spiaggetta di Arbedo
  • Arbedo
  • Ticino
  • Corte dei reclami penali
  • ministero pubblico
  • inchiesta
  • abuso sessuale

Ti potrebbe interessare