Ticino e Grigioni

San Gottardo, Rösti: "Priorità alla sicurezza"

Questo il pensiero del ministro dei trasporti sui lavori in corso nella galleria di base - "Un colpo di fortuna" avere ancora la vecchia linea

  • 18 agosto 2023, 17:58
  • 29 agosto 2023, 20:50
  • INFO
Il ministro dei trasporti Albert Rösti

Il ministro dei trasporti Albert Rösti

  • Keystone
Di: ats/joe.p.

La sicurezza dei passeggeri deve avere la priorità. Questo il pensiero del consigliere federale Albert Rösti sui lavori in corso nella galleria di base del San Gottardo, per i quali si prospettano tempi lunghi, dopo il deragliamento di un treno merci lo scorso 10 agosto. Il ministro dei trasporti, intervistato dalla SRF, si dice dunque comprensivo riguardo a un'eventuale ripresa del traffico viaggiatori attraverso il tunnel solo alla fine dell'anno.

Dall'apertura di questo collegamento ferroviario alpino sette anni fa, "non si è mai verificato un incidente tanto grave", ha affermato. Fortunatamente almeno "non ci sono stati feriti", ha poi evidenziato.

Quanto accaduto dimostra come alternative quali il Lötschberg e la vecchia tratta di montagna del San Gottardo siano "indispensabili", ha fatto notare il ministro dei trasporti. Il fatto che quest'ultima non sia stata messa fuori servizio per ragioni di costi è stato "un colpo di fortuna", ha aggiunto.

Quali saranno le conseguenze economiche del deragliamento nel San Gottardo?

Telegiornale 17.08.2023, 20:00

Nessun panico però per le tempistiche prolungate dei lavori. D'altronde, andranno sostituiti otto chilometri di binari, ha ricordato il consigliere federale. La cosa più importante è che la sicurezza dei passeggeri sia garantita alla ripresa del traffico nella galleria.

Rösti ritiene inoltre premature eventuali richieste di migliorare i controlli dei treni merci all'estero. Prima di tutto, devono infatti essere disponibili risultati affidabili sulle cause dell'incidente.

Il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) presenterà le prime conclusioni la prossima settimana. In una fase successiva, si potrà discutere della questione con l'Unione europea.

La precisazione di Storni

Sull'incidente ha voluto fare una precisazione pure il membro della commissione trasporti Bruno Storni (PS). "Le FFS - ha scritto - stanno ora valutando assieme all’Ufficio federale dei trasporti se anche i treni viaggiatori possano circolare attraverso la canna est in esercizio a semplice binario come il traffico merci. Nell’esercizio regolare senza limitazioni, in caso di emergenza l’evacuazione dei viaggiatori è prevista tramite l’altra canna. Questo sarebbe possibile solo in misura limitata durante i lavori di riparazione nella canna ovest. Le FFS stanno collaborando con l’UFT per trovare delle soluzioni sicure per i passeggeri, che permettano ai treni viaggiatori di tornare a circolare attraverso la galleria di base in tutta sicurezza. Tuttavia, non è possibile fare alcuna previsione temporale".

Correlati

Ti potrebbe interessare