Guarda le immagini
Guarda le immagini (Ti-Press / Ti-Press)

“Più misure d’accompagnamento”

Le chiede al congresso di Lugano il presidente PS Levrat

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Bisogna rafforzare le misure di accompagnamento, altrimenti la libera circolazione delle persone non ha nessuna possibilità di essere confermata in votazione popolare: lo ha detto oggi il presidente Christian Levrat, in occasione del congresso del partito socialista che si tiene oggi e domani a Lugano e che è dedicato alla politica migratoria. Circa 600 i partecipanti.

"Non è un caso che il congresso si svolga in Ticino"

Il tema è scottante, particolarmente in Ticino, cantone che accoglie oltre 50 mila frontalieri e che si confronta con una forte concorrenza da parte delle aziende italiane. «Non è un caso che il congresso si svolga in Ticino», ha affermato Levrat. «È un posto
ideale per discutere di politica migratoria in generale e di libera circolazione in particolare».

"Salvaguardare la libera circolazione"

Per il presidente del PS, bisogna rafforzare le misure di accompagnamento, fissare salari minimi, controllare i cantieri e responsabilizzare le aziende: solo così si potrà salvaguardare la libera circolazione. Citando numerosi casi di dumping salariale,
Levrat ha sottolineato che «la lotta contro gli abusi» rappresenta uno degli obiettivi essenziali del documento sulla migrazione che il congresso sarà chiamato ad approvare.

Quanto ai candidati all'asilo Levrat è stato chiaro: bisogna aiutare con ogni mezzo coloro che possono restare ad integrarsi. Ma coloro che non ottengono l'asilo devono tornare a casa. Le procedure vanno accelerate, ma nel contempo bisogna ampliare la protezione giuridica dei richiedenti.

"Per una piazza finanziaria pulita"

Levrat si è pronunciato «in favore di una piazza finanziaria pulita» e si è detto contrario all'accordo fiscale con la Germania. Respingere tale intesa, ha affermato, significa costringere la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf «a mettere in opera una
strategia del denaro pulito».

Condividi