(�Ti-Press/Carlo Reguzzi)

Alptransit e problemi...

Se ne occupa un'inchiesta del settimanale Falò

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C’è tensione tra sindacati, maestranze e l’impresa cui è affidato il cantiere Alptransit al Monte Ceneri. Oltre alle discussioni sui ritardi del lavori e alle difficoltà geologiche, fa discutere anche la questione della sicurezza. Il consorzio Condotte-Cossi - esecutore dei lavori - ha dal canto suo espresso “stupore e perplessità” per le anomalie denunciate in questi giorni dai sindacati.

In galleria si respira aria pesante e un’inchiesta di Falò cercherà questa sera di portare un po’ di luce su quanto sta accadendo. Nel servizio del settimanale parlano - tra gli altri - anche alcuni minatori che per paura di possibili conseguenze si esprimono sotto forma anonima. Ecco un breve estratto.

Il reportage di Falò racconta inoltre il coinvolgimento di dirigenti locali dell’impresa Condotte – la stessa del consorzio cui è affidato il cantiere del Ceneri - in un’inchiesta antimafia in Calabria.

La multinazionale per quanto riguarda la vicenda calabrese, come chiarirà il servizio di Falò, attende gli sviluppi della procedura giudiziaria italiana e nel frattempo ha licenziato i dipendenti locali coinvolti.

Condividi