Calate le vendite di Peugeot in Europa pure con modelli validi come la 108
Calate le vendite di Peugeot in Europa pure con modelli validi come la 108 (Peugeot Media)

Ancora in rosso l'Europa a quattro ruote

Immatricolazioni in calo del 5,4% e timori per le conseguenze legate alla guerra in Ucraina smorzano le speranze di ripresa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Chiude ancora in rosso il mercato europeo dell'auto. In febbraio nei Paesi dell'Europa occidentale (UE, AELS- Svizzera compresa - e Regno Unito) sono state immatricolate 804'028 vetture, il 5,4% in meno dello stesso mese del 2021.

Nei primi due mesi dell'anno - secondo i dati diffusi dall'ACEA, l'associazione dei costruttori europei - le immatricolazioni sono state 1'626'350, in calo del 3,9% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso. L'ACEA prevedeva un rimbalzo delle vendite di auto nella seconda metà del 2022 con una stabilizzazione dell'offerta di chip, ma la guerra in Ucraina potrebbe smorzare questo ottimismo da marzo.

Per quanto riguarda i gruppi automobilistici, la Volkswagen ha registrato a febbraio un calo delle vendite dell'11,5% in un anno, in particolare sul suo marchio principale e su Skoda. Ancora più colpito il secondo classificato Stellantis (-19,5%), con scarse prestazioni in particolare per i suoi marchi Peugeot e Fiat. Il gruppo Renault è sceso del 4%, con -13,6% per il suo marchio principale ma registrando comunque vendite positive da Dacia.

AFP/EnCa
Condividi