Auto nuove in un deposito a Lupfig (canton Argovia) (keystone)

Auto: Tokyo supera Berlino

Lo scandalo dieselgate, i dazi di Trump, i ritardi sul fronte dei veicoli elettrici hanno penalizzato i veicoli tedeschi

Le autovetture tedesche perdono terreno rispetto a quelle della concorrenza: le cifre, infatti, mostrano un importante sorpasso: nel mondo si vendono più veicoli giapponesi rispetto a quelli tedeschi.

È la prima volta, da 10 anni a questa parte, che i costruttori giapponesi superano di nuovo quelli tedeschi in fatto di vendite e produttività. Nel terzo trimestre 2018 il gruppo Toyota è così riuscito a consegnare 2 milioni e 680 mila vetture, duecentomila in più rispetto alla Volkswagen. Le vendite delle case automobilistiche tedesche sono calate in questo periodo del 2,6%, quelle delle case giapponesi sono invece aumentate dell'1,9.

Secondo gli analisti l'industria tedesca dell'auto risente in modo particolare degli effetti negativi del protezionismo avviato dall'amministrazione Trump negli Stati Uniti ma anche delle conseguenze del dieselgate, lo scandalo attorno alla manipolazione dei dati reali sulle emissioni di gas di scarico nocivi dei motori diesel. Anche in un settore chiave come quello delle auto elettriche, le case tedesche hanno perso troppo tempo prezioso e non sono più all'avanguardia. Nel tentativo di recuperare un po' di terreno stanno però investendo attualmente in questo settore ingenti somme: ben 12,4 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2018, quanto nessun altro paese al mondo.

RG/M. Ang.

Condividi