Le ibride ricaricabili come la Lexus NX 450h+ vendono sempre meglio in Europa
Le ibride ricaricabili come la Lexus NX 450h+ vendono sempre meglio in Europa (Lexus Media Gallery)

Boom delle auto ibride in Europa

Le auto con motore elettrico e termico raggiungono le quote di quelle a gasolio, in picchiata, mentre continua l'espansione delle elettriche "pure"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nel 2021 sono state vendute per la prima volta in Europa tante auto ibride quante auto diesel. Lo ha annunciato l'ACEA, l'Associazione europea dei costruttori automobilistici, spiegando che - come accade pure in Svizzera - è continuata pure la crescita delle auto elettriche, per quanto con valori meno elevati rispetto al 2020.

Lo scorso anno le vendite di ibride non ricaricabili (diesel o benzina) sono aumentate del 60,5%, raggiungendo 1,9 milioni di unità, ovvero il 19,6% della quota di mercato, alla pari delle auto a gasolio. Colpito dallo scandalo Dieselgate, il comparto ha infatti visto crollare le vendite di circa un terzo (-31,5%) in tutto il continente.

Anche le vendite di ibridi plug-in, i veicoli dotati di motore a combustione e di un motore elettrico, sono aumentate del 70,7%, con 867'092 mezzi venduti e una quota di mercato dell'8,9%. Le vendite di veicoli elettrici, trainate dagli incentivi pubblici e da una sempre maggiore offerta, sono dal canto loro aumentate del 63,1% nell'Unione europea con 878'432 unità vendute e una quota di mercato pari al 9,1% (contro l'1,9% nel 2019 e il 5,4% nel 2020).

ATS/EnCa
Condividi