Il volume delle vendite del gruppo farmaceutico, che ha un partenariato con Moderna, è aumentato su base annua del 20% (keystone)

Il vaccino spinge i conti di Lonza

Cresce il fatturato del gruppo grazie al principio attivo prodotto per Moderna. Cala però leggermente l'utile netto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lonza, grazie alla produzione del principio attivo destinato al vaccino di Moderna contro il Covid-19, ha registrato lo scorso anno una crescita del fatturato. Il volume delle vendite infatti, per rapporto al 2020, è aumentato del 20% a 5,41 miliardi di franchi.

Lo ha reso noto il gruppo farmaceutico basilese, attraverso una nota diffusa oggi, mercoledì. Il dato va al di sopra delle previsioni degli analisti, che in media si aspettavano un fatturato annuo di 5,2 miliardi. L'utile dell'impresa è tuttavia leggermente diminuito (-0,9%) e prima della deduzione di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento dell'avviamento (Ebitda) si è attestato a 1,37 miliardi.

Per il 2022 il gruppo, il cui principale sito di produzione è a Visp, in Vallese, punta ad un incremento delle vendite, a tassi di cambio costanti, nell'ordine del 15%.

Condividi