Lavoro: chi va e chi torna

Necessari programmi specifici per il reinserimento professionale e il cambiamento generazionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’uscita dalla vita professionale o il ritorno in attività dopo un periodo più o meno lungo sono momenti molto delicati nella vita di un lavoratore. Quando arriva il momento della pensione, si apre una nuova fase nell’esistenza che può essere fonte di svariate paure. È dunque importante, secondo molti specialisti, che individui e aziende, si preparino al momento. Delicata è anche l’altra transizione: il rientro dopo un’assenza prolungata. Una condizione che si trovano ad affrontare in particolare molte donne. Le difficoltà da superare per ritrovare un lavoro retribuito sono tante, a cominciare dalla perdita di fiducia nelle proprie competenze.

Per ora in Svizzera sono poche le aziende che prevedono programmi specifici per il reinserimento. Fra loro le FFS che, con Back to business, mirano ad assumere persone che si sono dedicate alla famiglia. Per le aziende comportano un maggiore “costo” in termini di aggiornamenti, ma possono contribuire in maniera molto preziosa, come recentemente dimostrato anche da uno studio del Politecnico federale di Zurigo.

Dell’argomento si occupa il nostro magazine economico Tempi moderni, in onda venerdì sera su RSI LA1.

VM
Condividi