La fabbrica Boeing di Renton, nello Stato di Washington, dove viene prodotta la linea 737 (Keystone)

Nuovo problema per il 737 MAX

Scoperto un altro malfunzionamento nei programmi informatici del nuovo aereo della Boeing costretto a terra da ormai 10 mesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una revisione ha fatto emergere un nuovo problema tecnico nel software del Boeing 737 MAX. Il malfunzionamento riguarda la parte del sistema che si avvia quando l'aereo si accende e controlla che gli altri sistemi funzionino regolarmente. Non è chiaro quale possa essere l'impatto della scoperta sul ritorno in volo dell’apparecchio, a terra ormai da dieci mesi dopo gli incidenti mortali della Lion Air e dell'Ethiopian Airlines.

La vicenda pesa notevolmente sulle finanze della compagnia statunitense. Un analista di Bank of America ha stimato che, se il velivolo tornasse operativo in giugno o in luglio, la crisi potrebbe costarle fino a 20 miliardi di dollari, senza considerare eventuali patteggiamenti con le famiglie delle 346 vittime dei due schianti.

"Stiamo effettuando gli aggiornamenti necessari e lavoriamo con la Federal Administration Aviation" per risolvere e presentare la soluzione al problema, ha reso sabato l’azienda in una nota.

ATS/AFP/Swing
Condividi