Il numero uno di CS ha ricevuto 12,7 milioni per il 2018 (keystone)

Stipendio milionario per Thiam

Il numero uno di Credit Suisse ha visto la busta paga del 2018 diventare più pesante del 31% a 12,7 milioni di franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il crollo in borsa dell'azione di Credit Suisse (-38%) non ha avuto alcun impatto negativo sugli stipendi dei vertici della banca nel 2018, che al contrario sono fortemente aumentati: il CEO Tidjane Thiam ha incassato 12,7 milioni di franchi, il 31% in più del 2017. E sull'arco di tre anni e mezzo potrebbe aver polverizzato tutti i record.

Stando alle cifre pubblicate venerdì nel rapporto d'esercizio della società la pioggia di milioni ha interessato tutta la direzione: i dodici membri hanno ricevuto 93,5 milioni, contro i 69,9 milioni del 2017. Anche per il presidente del consiglio di amministrazione Urs Rohner l'anno passato è stato assai positivo: il compenso è salito dell'11%, raggiungendo 4,7 milioni. L'intero organo di sorveglianza si è spartito 10,4 milioni (+6%).

Il CEO Thiam torna quindi nel ristretto gruppo dei top manager con retribuzioni a doppia cifra, pur non riuscendo a raggiungere il concorrente Sergio Ermotti, il cui lavoro per UBS è stato onorato con 14,1 milioni di franchi nel 2018. Non solo nude cifre, obiettivi strategici e finanziari: anche fattori "morbidi" quali il comportamento e l'approccio etico sono stati alla base della retribuzione ottenuta nel 2018 da Thiam.

ATS/Swing

Condividi