In una foto datata 2008
In una foto datata 2008 (keystone)

È morto Liu Xiaobo

Il dissidente cinese, Nobel per la pace, era malato di cancro. Pechino gli aveva rifiutato cure all'estero

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il dissidente cinese Liu Xaobo è morto. Lo hanno reso noto le autorità locali. Simbolo della rivolta di Piazza Tienanmen, il premio Nobel per la pace del 2010 (ricompensa che non aveva potuto ritirare perché condannato nel 2009 a 11 anni di carcere per sovversione) era affetto da un cancro al fegato in fase terminale ed era stato trasferito a metà giugno dalla prigione all'ospedale universitario di Shenyang. Negli ultimi giorni erano state forti le pressioni internazionali su Pechino, in particolare da Stati Uniti e Germania, affinché al 61enne venissero garantite la libertà di viaggiare e la possibilità di ricevere le migliori cure possibili all'estero.

 

Un bollettino medico aveva reso noto che soffriva di gravi difficoltà respiratorie e del malfunzionamento di diversi organi. Il Governo cinese, tuttavia, aveva risposto negativamente. Secondo il comitato del Nobel, quindi, Pechino ha "una pesante responsabilità nella morte prematura" del dissidente.

pon/ATS/AFP

Dal TG20:

Morto Liu Xiaobo

Morto Liu Xiaobo

TG 20 di giovedì 13.07.2017

Condividi