Charles Michel, Recep Tayyip Erdogan e Ursula von der Leyen (reuters)

“Uno scambio franco e aperto”

Si è concluso ad Ankara il vertice tra il presidente turco Erdogan e i presidenti del Consiglio e della Commissione dell'Unione Europea

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Unione europea presenterà presto una nuova proposta per finanziare i rifugiati siriani che si trovano in Turchia. Lo hanno annunciato da Ankara i presidenti del Consiglio e della Commissione, Charles Michel e Ursula von der Leyen, dopo un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

"L'accordo del 2016 è valido e ci aspettiamo che la Turchia rispetti gli impegni: bloccare le partenze illegali e riprendere i rimpatri verso la Turchia dalle isole greche", ha sottolineato von der Leyen.

Ma Bruxelles vuole anche aprire un dialogo su tutta una serie di sviluppi preoccupanti: repressione dell'opposizione interna, ritiro dall'accordo di Istanbul sulla violenza contro le donne e interventismo turco.

 

"Abbiamo sottolineato che il rispetto dei diritti fondamentali è cruciale per l'Europa" e che "la Turchia deve rispettare i diritti umani. Sono molto preoccupata dal ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul", che "è chiaramente un segnale sbagliato", ha continuato la presidente della Commissione europea.

Durante la conferenza stampa, anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha espresso "profonda preoccupazione per gli ultimi sviluppi sulla libertà d'espressione”.

 
RG/ATS/YR
Condividi