Il governatore della Louisiana John Bel Edwards (Reuters)

Aborto: pure la Louisiana contro

Pronta una legge che rende illegale l'interruzione di gravidanza dopo il primo battito cardiaco. È il terzo Stato USA a prendere tale orientamento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il divieto di praticare l’aborto dopo il primo battito cardiaco del feto è stato votato anche in Louisiana, dopo che la legge è entrata in vigore nei giorni scorsi in altri Stati americani. Il provvedimento non prevede eccezioni, nemmeno nel caso di stupro o di incesto. I medici che praticheranno comunque l'interruzione della gravidanza compiranno perciò un reato e rischieranno fino a due anni di carcere.

La legge è pronta ora per essere firmata dal governatore democratico John Bel Edwards. Una settimana fa il governatore del Missouri Mike Parson (repubblicano) aveva siglato la legge che vieta l’aborto dopo otto settimane di gravidanza, ma è stata la governatrice dell’Alabama, pure esponente repubblicana, Kay Ivey a firmare la prima norma anti-interruzione di gravidanza, qualche settimana fa, con pene severe per i dottori che praticano l’aborto: il carcere fino a 99 anni.

Stati Uniti, nuova legge contro l'aborto

Stati Uniti, nuova legge contro l'aborto

TG 14:24 di giovedì 30.05.2019

Aborto negli USA, il reportage

Aborto negli USA, il reportage

TG 20 di giovedì 30.05.2019

 
ATS/Reuters/EnCa
Condividi