In città sono rimasti 28 medici per 250'000 persone
In città sono rimasti 28 medici per 250'000 persone (keystone)

Aleppo, "Rischio di sterminio"

Negli ultimi 26 giorni sono state uccise 800 persone e dalle 3'000 alle 5'000 sono rimaste ferite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oltre 800 persone sono state uccise e altre 3’000-5'000 ferite ad Aleppo negli ultimi 26 giorni, mentre le rimanenti 150'000 "rischiano di essere sterminate", ha fatto sapere il presidente del consiglio comunale della città Brita Haji Hassan durante una trasferta a Ginevra, dove incontrerà l’inviato ONU per la Siria Staffan de Mistura.

"Chiediamo che i bombardamenti cessino subito e che venga garantito un passaggio sicuro a tutti", ha proseguito Hassan, prima di chiedere l’invio di osservatori svizzeri sul posto per controllare che chi è in fuga non venga maltrattato: "Non abbiamo più fiducia in alcuni paesi" implicati nella crisi, ha dichiarato.

Stando al presidente della sezione svizzera dell’Unione delle organizzazioni di soccorso e cure mediche, Tawfik Chamaa, nella città restano soltanto 28 medici per 250'000 persone.

reuters/ats/mrj

Condividi