L'epicentro in mare ha generato un'onda anomala
L'epicentro in mare ha generato un'onda anomala (reuters)

Allerta tsunami a Fukushima

Un sisma di 7,3 gradi nel Pacifico fa scattare l’allarme nella città già devastata nel 2011

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una scossa di magnitudo 7,3 sulla scala Richter si è verificata al largo di Fukushima, in Giappone, generando un’onda anomala che, secondo le prime stime, avrebbe potuto raggiungere un'altezza di 3 metri. Essa si è tuttavia in seguito ridotta a soli 60 centimetri.

L’Agenzia meteorologica giapponese ha diramato un’allerta nazionale per tutta la costa nord del Pacifico e invitato la popolazione a evacuare la zona. Non si registrano anomalie all'impianto nucleare. L’epicentro del terremoto, che è stato avvertito anche a Tokyo, è stato localizzato in mare a una profondità di circa 10 chilometri.

La città nel nord dell’isola nipponica è tristemente famosa per la catastrofe verificatasi l’11 marzo 2011, quando un devastante tsunami, generato da un sisma del nono grado, colpì la centrale nucleare della zona, causando diverse esplosioni e una successiva contaminazione radioattiva dell’area circostante.

Reuters/mamo

Dal TG 12.30:

Terremoto in Giappone

Terremoto in Giappone

TG 12:30 di martedì 22.11.2016

Condividi