Fuga terminata
Fuga terminata (Keystone/Polizia di Stato)

Anis Amri ucciso a Milano

L'attentatore di Berlino è l'uomo abbattuto nella notte durante un controllo di polizia a Sesto San Giovanni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'uomo ucciso per strada durante un controllo di polizia nella notte a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, è Anis Amri, l'attentatore di Berlino.

La conferma a quanto anticipato dai media italiani è arrivata dal ministro dell'Interno, Marco Minniti, durante una conferenza stampa: “La persone uccisa è risultata essere senza ombre di dubbio Anis Amri” ha affermato Minniti davanti a decine e decine di giornalisti. “L’operazione è avvenuta in totale sicurezza; solo le forze dell’ordine hanno corso rischi”, ha spiegato, aggiungendo: “Potrebbero esserci sviluppi".

 

L'uomo era stato fermato alle 3.00 da una pattuglia per un normale controllo in Piazza 1° maggio, davanti alla stazione. Era solo. Invece di mostrare i documenti, ha estratto una pistola e aperto il fuoco. Non avrebbe urlato "Allah akbar", come riferito dai media, ma "agenti bastardi", ha precisato il questore di Milano. Amri è stato colpito a morte dopo aver colpito a una spalla uno degli agenti, che è stato operato. Secondo le ipotesi degli inquirenti, stava forse cercando aiuto da esponenti della comunità islamica locale.

Sul luogo della sparatoria
Sul luogo della sparatoria (keystone)

Sempre secondo la stampa d'oltreconfine, l'uomo è arrivato in treno passando dalla Francia. Poco dopo essere sceso da un convoglio proveniente da Torino, è incappato in una pattuglia. La pistola con cui ha fatto fuoco contro gli agenti sarebbe la stessa calibro 22 con cui ha ucciso l''autista polacco del camion con cui ha successivamente travolto la folla in un mercatino di Natale a Charlottenburg, uccidendo 12 persone e ferendone una cinquantina.

 

In Italia esiste un "livello elevato di controllo del territorio che consente, nell'imminenza dell'ingresso nel nostro paese di un uomo in fuga perché ricercato, di identificarlo e neutralizzarlo. Questo vuol dire che c'è un sistema di sicurezza che funziona", ha detto Minniti al termine della conferenza al Viminale.

L'agente scelto di polizia che è stato ferito da Amri si chiama Christian Movio, ha 36 anni, ed è del commissariato di Sesto San Giovanni. È ricoverato all'ospedale di Monza con un proiettile conficcato in una spalla. Deve essere operato, ma le sue condizioni sono buone.  Ad uccidere il tunisino è invece stato l'agente in prova Luca Scatà.

Luca Scatà, l'agente che ha ucciso Amri
Luca Scatà, l'agente che ha ucciso Amri (Facebook)

pon/ludoC

Dal TG12.30:

Ucciso a Milano l'attentatore di Berlino

Ucciso a Milano l'attentatore di Berlino

TG 12:30 di venerdì 23.12.2016

Gli aggiornamenti in diretta da Roma

Gli aggiornamenti in diretta da Roma

TG 12:30 di venerdì 23.12.2016

Condividi