Giornata nei tre luoghi simbolo degli attacchi (keystone)

Appello all'unità di Joe Biden

Nel ventesimo anniversario dell'11 settembre, il presidente statunitense si rivolge con un messaggio alla nazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente Joe Biden ha lanciato un appello agli statunitensi venerdì sera, vigilia del 20mo anniversario degli attentati dell'11 settembre. "Quando siamo vulnerabili, l'unità è la nostra più grande forza. Questa per me è la lezione centrale di quel giorno", ha affermato in un messaggio alla nazione di sei minuti.

 

"Unità non significa che dobbiamo credere tutti alle stesse cose, ma è essenziale che ci rispettiamo e che abbiamo fede gli uni negli altri", ha aggiunto il capo dello Stato.

Con la moglie Jill, l'inquilino della Casa Bianca si recherà nel corso della giornata di sabato nei tre luoghi simbolici della data che ha cambiato il mondo: a Ground Zero a New York dove come ogni anno si ricorderanno i 2'977 morti di quel giorno e un minuto di silenzio verrà rispettato alle 8.46 locali ora dello schianto contro la prima delle due torri, al Pentagono e a Shanksville in Pennsylvania, dove per la rivolta dei passeggeri precipitò il quarto velivolo dirottato dagli attentatori di al Qaida. Non è tuttavia previsto che prenda la parola.

I messaggi all'estero

Messaggi di commemorazione dell'anniversario sono stati diffusi anche da leader stranieri: l'11 settembre "non ha incrinato la fede nella libertà e nella democrazia", ha per esempio dichiarato in un videomessaggio il premier britannico Boris Johnson.

 

"L'11 settembre ricordiamo coloro che hanno perso la vita e onoriamo coloro che hanno rischiato tutto per aiutarli", ha scritto su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. "Gli orribili attacchi dell'11 settembre 20 anni fa hanno cambiato il corso della storia", ha invece affermato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, garantendo l'appoggio dei Ventisette a Washington nella lotta al terrorismo.

A nome della Confederazione, si è espresso, sempre su Twitter, il presidente Guy Parmelin. Quegli attacchi "hanno avuto un impatto anche sulla vita in Svizzera", ha ricordato, prima di esprimere solidarietà alle vittime e ribadire il rifiuto incondizionato del terrorismo.

11 settembre, la cronaca

11 settembre, la cronaca

TG 12:30 di sabato 11.09.2021

Da New York Massimiliano Herber

Da New York Massimiliano Herber

TG 12:30 di sabato 11.09.2021

 
ATS/pon
Condividi