Alla famiglia sono stati lasciati 6-12 mesi per lasciare gradualmente l'ASPI (ANSA)

Autostrade Italia: via i Benetton

La famiglia di imprenditori trevigiani dovrà lasciare l'ASPI nell'arco dei prossimi 6-12 mesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio dei ministri ha dato mandato a Cassa depositi e prestiti e ai ministri dell’economia e delle infrastrutture di trattare con Autostrade per l’Italia (ASPI) per un’uscita graduale della famiglia Benetton dalla società da un lato e per trovare un accordo su tutti gli aspetti della convenzione dall’altro. L’accordo è arrivato alle 5.00 di mercoledì mattina dopo una notte di trattative serrate.

Atlantia, la società che fa capo ai Benetton, dovrebbe diluire la sua presenza in ASPI (che gestisce circa 3'000 chilometri di autostrade) per arrivare alla definitiva uscita di scena nell’arco di 6-12 mesi.

La quotazione in borsa di ASPI permetterebbe intanto un aumento del peso di Cassa depositi e prestiti nella società, come pure l’ingresso di piccoli azionisti. ASPI preparerà un piano per accogliere tutte le richieste del Governo: dagli investimenti per la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete autostradale alla riduzione delle tariffe. Se ASPI dovesse non rispettare anche uno solo dei punti dell’accordo, scatterà la revoca della concessione.

RG/mrj

Le autostrade italiane

Le autostrade italiane

TG 20 di giovedì 16.07.2020

Italia, c'è l'accordo su Autostrade

Italia, c'è l'accordo su Autostrade

TG 12:30 di mercoledì 15.07.2020

Condividi