Un poliziotto israeliano durante i conflitti a Gerusalemme
Un poliziotto israeliano durante i conflitti a Gerusalemme (keystone)

Barricati in moschea

Ancora violenze a Gerusalemme tra palestinesi e polizia israeliana - L'UE predica calma

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Terzo giorno di tumulti a Gerusalemme. La polizia israeliana, armata di granate e gas lacrimogeni, si è scontrata martedì con i palestinesi, i quali si sono barricati all'interno della moschea al-Aqsa, nella parte orientale della città. Il bilancio delle violenze è di 31 feriti, di cui 26 palestinesi (altri due sono stati arrestati) e 5 ufficiali israeliani, nessuno dei quali gravemente.

Gli scontri a Gerusalemme
Gli scontri a Gerusalemme (keystone)

L'Unione Europea, nel frattempo, ha ribadito il suo appello per il mantenimento dello status quo in questo sito venerato da ebrei e musulmani.

"L'escalation di violenze costituisce una provocazione e un incitamento all'odio, in particolare durante il periodo delle festività ebraiche e l'approccio della festa musulmana del sacrificio", ha dichiarato la portavoce della Commissione Europea. "E' fondamentale -ha continuato- che tutte le parti mantengano la calma e si comportino con moderazione". Questa posizione è condivisa anche dalle Nazioni Uniti e dagli Stati Uniti.

AFP/ads

 

Condividi