A nord di Kabul in una foto scattata martedì (keystone)

Bombe e morti in Afghanistan

Scontri tra l'esercito e i talebani: almeno 100 morti. Bombardamento "chirurgico" statunitense a Kandahar

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Mentre le truppe statunitensi in Afghanistan iniziano il ritiro, consegnando la base di Camp Antonik, nella provincia di Helmand, non accenna a diminuire l'offensiva dei talebani, che in diverse province hanno affrontato le forze di Kabul con un bilancio di almeno 100 morti nelle ultime 24 ore. Lo rivela il ministero della difesa afghano.

I combattimenti sono avvenuti in varie province, compresa quella di Kandahar, dove c'è stato un "bombardamento chirurgico" americano. Al bilancio finale bisogna inoltre aggiungere il ferimento di almeno 52 talebani, secondo il ministero della difesa.

La consegna di Camp Antonik è la prima operazione formale di sgombero dopo l'inizio, ieri, del ritiro degli ultimi 2'500 militari americani e dei Paesi alleati dall'Afghanistan, che si concluderà - come annunciato da Joe Biden - il prossimo 11 settembre, 20 anni dopo gli attacchi alle Torri Gemelle e il Pentagono che innescarono la guerra più lunga mai combattuta dagli Usa.

Il Governo di Kabul fa sapere che i soldati stranieri verranno tutti portati alla principale base militare del Paese, a Baghram, per poi essere gradualmente rimpatriati nei rispettivi Paesi di provenienza.

ATS/Bleff
Condividi