Il premier ha 55 anni (keystone)

Boris Johnson in terapia intensiva

Il premier britannico era stato ricoverato in ospedale domenica sera per "sintomi persistenti" da coronavirus

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il primo ministro britannico Boris Johnson, risultato positivo al coronavirus e ammesso domenica sera in ospedale a Londra per "sintomi persistenti", si trova ora in terapia intensiva. Lo rende noto Downing Street, spiegando che le sue condizioni lunedì pomeriggio "sono peggiorate".

Il premier sarà temporaneamente rimpiazzato nelle sue funzioni dal ministro degli affari esteri, Dominic Raab. Downing Street precisa anche che al momento Johnson è cosciente e non necessita di respiratore. Soltanto poche ore fa aveva twittato di essere di "buon umore".

Il 55enne era risultato positivo al Covid-19 una decina di giorni fa e da allora ha continuato ad avere alcuni sintomi tra cui la febbre.

Messaggi di sostegno sono arrivati da più parti: il presidente francese Emmanuel Macron gli ha augurato "superare rapidamente" questo momento. Il leader dei laburisti, Keir Starmer, ha commentato la "notizia molto triste" sottolineando che tutto il Paese è con il primo ministro e con la sua famiglia. La presidente della commissione europea, Ursula von der Leyen ha twittato: "I miei pensieri vanno al premier Boris Johson questa sera. Gli auguri una rapida e totale guarigione". Anche Donald Trump ha espresso sostegno all'"amico" Boris Johnson.

Boris Johnson in cure intense

Boris Johnson in cure intense

TG 12:30 di martedì 07.04.2020

 
AP/eb
Condividi