Caccia ai terroristi a Parigi

Teste di cuoio in azione a Saint-Denis. Almeno due jihadisti morti e alcuni agenti feriti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un blitz contro il nono terrorista degli attentati di venerdì scorso, messi a segno a Parigi, è in corso da parte della polizia francese, impegnata in una sparatoria nel comune di Saint-Denis. Due jihadisti, un uomo e una donna, secondo la Reuters, sono morti mentre cinque agenti del Raid, la forza d'intervento speciale e un passante sono rimasti feriti. Al momento sono state arrestate cinque persone, quattro uomini e una donna. Chiusa la zona di Rue de la République.

 

Le forze dell'ordine sono intervenute contro almeno cinque individui armati, barricati in un appartamento a 800 metri dallo Stade de France dove venerdì sera, mentre si giocava l'amichevole Francia-Germania, si sono fatti esplodere tre attentatori suicidi.

Agenti nel centro di Saint Denis
Agenti nel centro di Saint Denis (keystone)

Le teste di cuoio hanno lanciato l'operazione poco prima delle 4.30 di mercoledì nel sobborgo a nordest della capitale francese. Il cove è stato localizzato grazie a un cellulare dei kamikaze trovato in un cestino davanti al Bataclan.

Testimoni parlano di circa 15 minuti di spari, ripresi mezzora dopo, e di una forte esplosione. La polizia avrebbe individuato un covo di terroristi, dove sarebbero al momento barricate diverse persone tra cui uno dei ricercati per gli attacchi. "Si tratta del nono attentatore e dei suoi complici", secondo una fonte di polizia citata dall'emittente RTL. Abdelhamid Abaaoud, la presunta mente degli attentati di Parigi, potrebbe essere il principale obiettivo dell'operazione delle teste di cuoio, riferisce Bfm-Tv.

ATS/M.Ang.

Edizione speciale del TG alle 9.00 sul blitz della polizia francese a Saint-Denis

Condividi